TANTO CRITICATE CALZE COLOR CARNE, NOI DICIAMO DI SI… CON STILE PERO’!

pedkelnes_muriel_20_den_juoda_balta_naturali_13420_17193-900x900

Primavera sta bussando alla porta e le belle giornate ci imponerano di alleggerire gli outfit…allora via i colori scuri dell’inverno, la lana e la microfibra, via le calzi coprenti.

Scegliamo tonalità chiare, tessuti leggeri, fantasie nei colori moda che la stagione ci impone: rosso corallo e rosa fragola, celeste e varie tonalità dell’azzurro, verde smeraldo e tutta la gamma dei colori naturali ecrù, beje, perla, rosa cipria. Certo che con questi colori addosso sarà difficile indossare una calza nera o una coprente, anche nel caso delle calze dobbiamo andare verso qualche tonalità primaverile, senza dimenticare la famosa e tanto odiata calza color carne.

Spesso ci imbattiamo in fashion blog e altri articoli di moda in cui si manifesta un odio quasi viscerale per le calze color carne… ma perché?

La calza color carne in estate e in alcune situazioni è d’obbligo, per certe cerimonie e momenti di “etichetta” non si può prescindere dal non indossarla.

Quindi in un certo senso è un must, anche perché è l’unica che può offrir il nude look.

Magari la calza color carne liscia velata non è proprio il massimo da vedere (sopra i 20 den non è il massimo), sappiamo tutti che la calza nera velata è preferita sia da uomini che da donne, ma esistono sul mercato vari modelli e varie gradazioni che potrebbero annullare quel senso di orrore che la calza color carne tende a trasmettere.

Per prima cosa le danarature basse dagli 8 ai 10 den, che garantiscono un buon incarnato, meglio dei 15 e 20 den. Sono leggere e non danno fastidio, soprattutto con le temperature calde, e alcune propongono una gamma di colorazioni da provare, che si avvicinano alle nuance della propria carnagione.

La trasparenza è massima e dona alle gambe, grazie alla scelta dei tessuti di qualità e delle colorazioni, un effetto di abbronzatura sulla pelle. Cosa che aiuta se tolte le calze pesanti, non amate sfoggiare le gambe pallide. Tutte le nuance proposte sono neutre, e rispettano l’incarnato in modo naturale, evitando quel fastidioso effetto di troppo lucido, quasi brillante di alcune calze o di troppo opaco che dà un colorito spento. In fondo è proprio questo il neo della calza color carne.

Se siete proprio contrarie alla calza color carne "tradizionale", potreste variare con le calze effetto tattoo, che regalano un tocco originale e di design al semplice collant liscio e per di più color carne. Fantasie leggere, floreali, geometriche – tono su tono per non caratterizzare eccessivamente – sono la soluzione ideale, appunto, per chi non ama la calza color carne, ma si ritrova costretta a indossarle. Che sia una fantasia estesa su tutta la gamba oppure solo proposta nell’area caviglia l’effetto tattoo regala un tocco elegante e anche sensuale al nostro look, quasi come fosse un disegno sulla pelle.

1362483703

 

Oppure, l'altra variante potrebbe essere la calza con la riga. La calza con la riga non per forza dev'essere nera. Si può provare a uscire da alcuni stereotipi e di vedere oltre e altre cose. 

Collant_Tacco_Cubano_Leg_Avenue_9132_LEG_AVENUE16080

Infine l'alternativa da non trascurare è la calza a rete a maglia stretta o media nei vari colori naturali (beije, ecrù, avorio). Alcune trame sono così delicate che viste da lontano danno un’effetto calza normale, ma allo stesso tempo hanno il vantaggio della rete. Non sono volgari e si adattano bene a qualsiasi tipo di outfit. Se poi volete sbizzarrirvi esistono calze con fantasie retate in diversi colori, anche nelle nuance più delicate, che permettono di avere le calze anche nelle giornate più calde.

monica rossi collant strass.16